Login
password dimenticata?

Non sei ancora registrato?

Registrati

Otite: cause e rimedi naturali per il mal d'orecchio

OTITE Tavola disegno 1

Otite all’orecchio: cos’è e come prendersene cura


 Vediamo insieme cos’è l’otite all’orecchio, le sue tipologie e come prendersene cura naturalmente.
 

Cos’è l’otite?


L’otite è un’infezione acuta o cronica dell’orecchio spesso dovuta a batteri o virus, per questo complicanza comune del raffreddore e della sindrome influenzale. Spesso questa infezione colpisce i bambini.

shutterstock 1379205422

Quali sono i sintomi dell’otite?


Il mal d’orecchio (otalgia) è il più classico sintomo e accomuna tutte le tipologie di otite.
Altri sintomi possono essere:
-       Perdita d’equilibrio
-       Vertigini
-       Nausea
-       Prurito
-       Riduzione dell’udito


Che differenza c’è tra otite acuta e otite cronica?


Tutte le tipologie di otite possono essere croniche o acute, tutto dipende dal tempo che impiega la problematica ad essere debellata: si parla infatti di otite acuta quando l’infiammazione si conclude nell’arco di un breve periodo, si definisce invece otite cronica quando il paziente non riesce a debellare il patogeno in breve tempo, allora si sottopone a farmaci specifici per la completa guarigione.

 Che tipologie di otite esistono?


In base a dove sono collocate è possibile distinguere 4 tipologie di otite:

  • Otite interna: L’otite interna è meglio conosciuta come labirintite proprio perché è un’infiammazione che coinvolge il labirinto: si tratta di una piccola porzione auricolare interna costituita da organi addetti all’equilibrio e all’ascolto di parole e musica.
  • Otite media: è un’infiammazione che oltre a coinvolgere il canale uditivo esterno, spesso colpisce anche il timpano;
  • Otite esterna: L’otite esterna è anche chiamata otite del nuotatore, è un’infiammazione acuta o cronica del canale auricolare esterno.
  • Miringite: si definisce miringite quando l’otite colpisce solo la membrana timpanica.

Prendersi cura dell’otite naturalmente

6392ee84850fa005375635

In Fitoterapia esistono diversi principi vegetali utili in caso di otite, vediamone alcuni:
 

Estratto di semi di Pompelmo (GSE)

Forma sulla mucosa auricolare del condotto uditivo un ambiente microbiologicamente controllato proteggendolo dalle aggressioni esterne senza intaccare la microflora fisiologica. 
 

Ippocastano e Ribes nero

Gli estratti di Ippocastano e di Ribes nero, dall’azione emolliente e lenitiva, contribuiscono ad alleviare i sintomi dolorosi, donando un rapido e prolungato sollievo.
 

Glicerina vegetale

Svolge un’azione di detersione meccanica grazie alle sue proprietà osmotiche, che catturano le molecole d’acqua favorendo l’eliminazione meccanica di eventuali residui bloccati all’interno del condotto uditivo e prevenendo quindi le contaminazioni microbiche che possono determinare l’insorgere dell’otite. Possiede inoltre capacità lubrificanti ed emollienti che favoriscono lo scioglimento e l’eliminazione del tappo di cerume.

probiotici-per-bambini-sicuri-ed-efficaci
Probiotici per bambini: sicuri ed efficaci?
continua a leggere
stipsi-cos-e-e-come-trattarla-naturalmente
Stipsi: cos’è e come trattarla naturalmente
continua a leggere
secchezza-oculare-come-prenderti-cura-dei-tuoi-occhi-d-estate
Secchezza oculare: come prenderti cura dei tuoi occhi d’estate
continua a leggere