Hai mai pensato a quali e quante SOSTANZE DANNOSE assorbi OGNI GIORNO durante il LAVAGGIO DEI DENTI?

CONSERVANTI, COLORANTI, GLICOLI, EDULCORANTI ARTIFICIALI

TENSIOATTIVI DI SINTESI (SLES E SLS), FLUORURI

questo è tutto ciò che quotidianamente assorbiamo durante il lavaggio dei denti e che inevitabilmente finisce con il nuocere alla nostra salute…

Se non l’hai mai fatto, anche solo per curiosità…vai a prendere il dentifricio che hai in casa e soffermati a leggere la lista ingredienti…Ti sorprenderà! Vi troverai nomi come Methylparaben, Propylparaben, Benzyl alcohol, Triclosan, Benzalkonium chloride, Sodio Lauril Solfato, Sodio Lauriletere Solfato, Sodium saccharin, ecc., sigle come CI 42090, CI 42051, CI 47005, CI 74260, CI 77891,  CI 74160

La maggior parte di queste sostanze, del tutto inutili ai fini della corretta igiene orale, è inserita solo con lo scopo di attirare il consumatore (è il caso degli edulcoranti, dei coloranti e dei tensioattivi di sintesi, che rendono “piacevole” il gesto di lavarsi i denti…, a basso costo, ma ad alto impatto sulla salute).

Alcuni conservanti, ad esempio il Triclosan, sono inseriti sia con lo scopo di preservare il dentifricio, sia con funzione antibatterica ed antiplacca, ottenendo un duplice “vantaggio” con poca fatica, ma con un impatto negativo importante sulla salute di tutto l’organismo. A riguardo, porta la data del 12 maggio 2014 la pubblicazione da parte dell’European Molercular Biology Organization che, facendo riferimento ai risultati degli studi compiuti dal Professor Niels Skakkebaek, dell’ospedale universitario di Copenhagen, rivela una sconcertante verità:le sostanze chimiche utilizzate nei dentifrici (e nei detergenti di uso comune e quotidiano) possono agire da “distruttori endocrini”. Tra i principali incriminati proprio il Tricolsan, incluso, assieme a molti altri conservanti, nella lista delle sostanze erroneamente considerate “non-tossiche” inserite nei comuni dentifrici, la cui negatività per l’organismo si evidenzia però proprio a causa dell’uso prolungato e quotidiano.  I ricercatori hanno anche scoperto un “effetto cocktail”, ossia una negatività amplificata che può verificarsi quando diverse sostanze chimiche sono presenti contemporaneamente, come avviene, infatti, proprio nei dentifrici.

A questo punto, viene spontaneo porsi una domanda:

“VALE LA PENA AVERE DENTI “SANI” A DISCAPITO DELLA PROPRIA SALUTE?”

La risposta è ovviamente NO…

..però forse c’è ancora chi dubita dell’effettivo ingresso di queste sostanze nell’organismo

e del danno conseguente…

allora, togliamoci ogni dubbio, visto che

queste sostanze SONO DANNOSE perché OGNI GIORNO

VENGONO ASSORBITE dall’organismo attraverso la VIA SUBLINGUALE

Forse, molti di noi pensano “tanto è solo un dentifricio…”, ma molto probabilmente non hanno mai riflettuto sul fatto che, ogni giorno, minimo 3 volte al giorno, con il lavaggio dei denti, TUTTI i componenti presenti nei dentifrici vengono in parte assorbiti dall’organismo, non solo attraverso la mucosa orale, ma soprattutto per via sublinguale. La via sublinguale infatti è una via di assorbimento “rapidissima”, utilizzata  per la diffusione di principi attivi, i quali, infatti, entrano direttamente nel circolo ematico grazie all’ingente vascolarizzazione che la caratterizza. Se, da un lato, questa via è il mezzo “d’elezione” per le situazioni d’emergenza in ambito medico per la somministrazione rapida di numerosi farmaci (talvolta anche salvavita!), dall’altro lato è un grosso svantaggio nel caso del lavaggio dei denti: infatti, tutte le sostanze di sintesi presenti nei dentifrici, nell’arco di 2-3 minuti, entrano direttamente in circolo…con conseguenze tutt’altro che benefiche per l’intero organismo…

FLUORO E FLUORURI, I “FALSI AMICI” DEI DENTI

Tra le sostanze ritenute “assolutamente indispensabili” nei dentifrici compaiono indubbiamente fluoro e fluoruri. Nell’informazione comune (o è meglio dire “disinformazione”?), infatti, fluoro e fluoruri sono essenziali non solo per prevenire la formazione di carie, ma anche per la salute generale dei denti…  Ma sono realmente così fondamentali nella formulazione di un dentifricio o forse sarebbe meglio non fossero presenti affatto? La realtà è che dal fluoro è decisamente meglio “stare alla larga”, infatti si tratta di un gas, corrosivo e di odore penetrante, che costituisce la base di gas nervini, orribili armi chimiche di distruzione di massa come Soman e Sarin. Purtroppo il fluoro, infatti, interferisce con numerosissimi meccanismi essenziali per il corretto funzionamento del nostro organismo, arrivando ad alterare rilevanti funzioni fisiologiche addirittura inibendo crescita e regolazione cellulare.

Ma perché allora pare un componente così irrinunciabile in un dentifricio? …Ma è semplice! Il fluoro è in grado di trasformare l’idrossiapatite, principale componente dei denti, in fluoroapatite, componente molto più rigida e resistente agli acidi, ma allo stesso tempo molto più friabile… Per tale ragione, infatti, i fluoruri sono i principali “colpevoli” della fluorosi dentale, che comporta la formazione di macchie di colore giallo-marrone e corrosione dello smalto. Per la medesima ragione, fluoro e fluoruri rendono friabili e rigide anche le ossa, aumentando di gran lunga il rischio di osteoporosi. Inoltre, come se non bastasse, il fluoro ha la capacità di esercitare effetti tossici anche a livello del sistema nervoso centrale e sembra eserciti un’azione influente nei confronti dell’infertilità maschile e nell’indurre la comparsa di tumori. Nelle etichette dei dentifrici si trovano indicati con sodium fluoride, sodium monofluorophosphate, ecc… Alla luce di così tanti effetti nocivi, la domanda sulla presenza di fluoro nei dentifrici non può che avere una risposta univoca. Infatti, dato che il rapporto rischi/benefici è nettamente sbilanciato a sfavore di questi ultimi, certamente la risposta è un netto NO AL FLUORO NEI DENTIFRICI per dire un GRANDE SI ALLA SALUTE!!!

 LA CORRETTA IGIENE ORALE QUOTIDIANA NEL RISPETTO DELLA SALUTE DELL’INTERO ORGANISMO È POSSIBILE…GRAZIE A PRODECO PHARMA

È più importante la salute dentale o quella dell’intero organismo? La risposta è ENTRAMBE!!!

Per rispondere alle esigenze di chi ha a cuore non solo la salute dei propri denti, ma anche quella dell’intero organismo, l’aiuto arriva come sempre dalla natura, dicendo NO a tutti quei nemici della salute che sono contenuti nei comuni dentifrici e che minano, giorno dopo giorno, la nostra salute.

Per garantire l’assoluta innocuità, naturalità ed allo stesso tempo totale efficacia, Prodeco Pharma ha così formulato una linea di dentifrici che, oltre ad essere senza FLUORO e FLUORURI, è anche completamente priva di CONSERVANTI e di TENSIOATTIVI DI SINTESI, come Sodio Lauril Solfato (SLS) e Sodio Lauriletere Solfato (SLES), sostanze certamente non alleate della salute. Ma queste due categorie non sono le uniche assenti tra i componenti della linea! Infatti, le paste dentifricie in questione sono anche prive di sostanze di sintesi come COLORANTI, EDULCORANTI, AROMI e GLICOLI, tutti insidiosi, giorno dopo giorno, per la salute!

Tutti questi NO sono possibili grazie a paste dentifricie nelle quali sono presenti eccipienti esclusivamente naturali come Carbonato di calcio, Carragenina, Xilitolo; come sempre la presenza dello straorinario Estratto di semi di Pompelmo (GSE) non può mancare, infatti è una garanzia di efficacia, selettività nei confronti dei microrganismi dannosi per denti e gengive, pur nella totale sicurezza dell’intero organismo. Questi dentifrici hanno tantissimi altri plus, infatti sono dotati di una perfetta azione igienizzante e di protezione dalla carie, ma garantiscono anche un’azione riequilibrante del pH, lenendo le gengive infiammate ed esercitando un’azione sbiancante.. ma non solo!!! Hanno un sapore naturalmente gradevole grazie alla dolcezza acariogena di Edulcoranti naturali quali l’estratto di Stevia rebaudiana e lo Xilitolo e ad Aromi 100% naturali, il tutto in assoluta innocuità, naturalità e salubrità… insomma la soluzione perfetta!

La linea GSE PREVE DENTIFREE si compone di tre paste dentifricie formulate appositamente per rispondere alle esigenze di ogni persona:

GSE PREVE DENTIFREE Pasta dentifricia IGIENIZZANTE PROTETTIVA – Formulata specificatamente per il controllo della placca e la prevenzione della carie, ha un gradevole sapore balsamico. L’Estratto di semi di Pompelmo, igienizzante naturale, protegge lo smalto dei denti dall’attacco della placca; tale attività è rafforzata dalla presenza dello Xilitolo, dagli estratti di Echinacea angustifolia, Lichene islandico e Perilla e dal pH neutro, che contrasta l’acidità del cavo orale, favorendo la protezione dello smalto dei denti. L’effetto sbiancante naturale è garantito dalle polveri finissime, non abrasive, di Bamboo e Argilla bianca. L’aroma balsamico, frutto della presenza degli olii essenziali di Pino mugo e Salvia, si unisce al gradevole sapore dolce conferito dalla contemporanea presenza di Xilitolo ed estratto di Stevia.

GSE PREVE DENTIFREE Pasta dentifricia GENGIVE SENSIBILI – Formulata specificatamente per lenire e proteggere le gengive particolarmente sensibili, ha un gradevole sapore leggermente agrumato. L’Estratto di semi di Pompelmo, igienizzante naturale, elimina la placca e contribuisce a prevenire la carie e le infiammazioni gengivali; tale attività è rafforzata dalla presenza dello Xilitolo e dal pH neutro, che contrasta l’acidità del cavo orale, favorendo la protezione delle gengive e dello smalto dei denti. L’Aloe vera gel e gli estratti di Equiseto, Lithotharium, Ratania e Sanicola rafforzano, leniscono e proteggono le gengive particolarmente sensibili. L’aroma agrumato, frutto della presenza dell’aroma naturale di Limone e dell’olio essenziale di Mandarino, si unisce al gradevole sapore conferito dalla contemporanea presenza di Xilitolo ed estratto di Stevia.

GSE PREVE DENTIFREE Pasta dentifricia JUNIOR – Formulata specificatamente per essere gradita anche ai più piccoli, rafforza i denti in crescita e li mantiene in buona salute. L’Estratto di semi di Pompelmo, igienizzante naturale, elimina la placca e contribuisce a prevenire la carie; tale attività è rafforzata dalla presenza dello Xilitolo e dal pH neutro, che contrasta l’acidità del cavo orale favorendo la protezione dello smalto dei denti. Gli estratti di Ortica ed Erba medica, ricchi di minerali, irrobustiscono i denti in crescita, mentre l’estratto di Altea, grazie alle sue mucillagini, ha un’azione benefica verso le delicate gengive dei bambini. L’aroma naturale di lampone, unito alla presenza di Xilitolo ed estratto di Stevia, rende la pasta dentifricia particolarmente delicata e gradevole.

Inoltre, dulcis in fundo, tutte e tre le paste dentifricie descritte sono senza glutine, consentendone l’uso anche ai soggetti intolleranti, ed inoltre sono perfettamente compatibili con eventuali trattamenti omeopatici.

Infine, l’intera linea è certificata VeganOK.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

12 − 8 =