Alito cattivo. Sei o non sei “intollerante”?

Spesso sussiste una stretta relazione fra alitosi e intolleranze alimentari

Imbarazzo, disagio e difficoltà nelle relazioni con gli altri affliggono chi soffre di alitosi, soprattutto quando la problematica si presenta in modo persistente. In tali situazioni, a nulla (o a poco) valgono le visite odontoiatriche, le pulizie dei denti, l’impiego di dentifrici e collutori specifici, l’utilizzo di mentine per profumare l’alito…tutto ciò apporta solo un beneficio temporaneo ma poi, inesorabile, quell’alito cattivo che viene “da dentro” ritorna.Come mai si ripresenta, perché non se ne va? La risposta non è per nulla facile, data la complessità della problematica.

Continua a leggere