APPARATO RESPIRATORIO

app-resp600

L’apparato respiratorio è una struttura anatomica destinata principalmente alla respirazione, costituita da diversi organi che hanno il compito di convogliare l’aria dell’ambiente esterno ricca di ossigeno verso l’interno dell’organismo, eliminando nello stesso tempo l’aria “già respirata” e quindi ricca di anidride carbonica trasportandola verso l’esterno.

Nell’atto dell’inspirazione i primi organi con i quali l’aria viene in contatto sono il naso e la cavità orale e immediatamente dopo la faringe. Il passaggio dell’aria nelle vie aeree superiori (così viene infatti chiamato l’insieme di questi organi) permette che questa venga riscaldata e che assuma vapore acqueo: in questo modo è pronta per passare nel secondo tratto dell’apparato respiratorio,le medie vie aeree. Quest’ultime sono costituite dalla laringe e dalla trachea che trasportano l’aria inspirata verso bronchi, bronchioli e alveoli polmonari, cioè le basse vie aeree, parte finale dell’apparato respiratorio. In questa sede anatomica avvengono gli scambi gassosi di ossigeno ed anidride carbonica che stanno alla base di tutto il processo della respirazione.

L’apparato respiratorio è strettamente collegato anatomicamente con l’insieme dei muscoli del torace e con il diaframma che permettono l’allargamento della gabbia toracica al momento dell’inspirazione.
Oltre alla principale e fondamentale funzione respiratoria, il sistema respiratorio ha anche un’ altra importante funzione: il mantenimento dell’equilibrio dell’acidità del sangue mediante la regolazione della quantità di anidride carbonica che è in circolo.

Tutti gli organi che formano l’apparato respiratorio sono particolarmente esposti agli attacchi di batteri, virus o altri elementi nocivi: infatti questi ultimi possono essere presenti nell’aria ispirata e venire quindi a contatto diretto con le mucose di naso, cavità orale, faringe etc…. Quando la mucosa degli organi interessati non è preparata a rispondere “all’attacco” del patogeno si può sviluppare tutta la serie di conosciute affezioni a carico delle vie aeree, a partire da raffreddore, faringite, laringite, fino a bronchite, polmonite, tubercolosi e asma, che se non trattate adeguatamente, soprattutto per quanto riguarda faringite, tracheite,e bronchite, tendono facilmente a cronicizzare.

Perciò risulta fondamentale disporre di adeguati rimedi che nel rispetto della fisiologia delle mucose, garantiscano una risoluzione efficace e definitiva limitando il rischio di recidive e cronicizzazioni.